www.tennis-time.it - padel riccione

Campionati italiani di padel a Riccione

Marcelo Capitani e Simone Cremona nel maschile e Giulia Sussarelli e Carolina Orsi nel femminile sono i nuovi campioni italiani assoluti outdoor di padel, manifestazione disputatesi sui campi del Sun Padel Riccione.

Nel tabellone maschile i campioni in carica sono riusciti a confermarsi dodici mesi dopo il loro precedente trionfo in riva all’Adriatico: Capitani-Cremona hanno lasciato le briciole (6-1 6-3) nei quarti a Saverio Palmieri e Simone Licciardi, ottava testa di serie, per poi smorzare in semifinale le velleità degli altri azzurri Riccardo Sinicropi e Lorenzo Di Giovanni, quinta forza del torneo, regolati per 7-5 6-3. In contemporanea nella metà inferiore si facevano largo Michele Bruno e Juan Manuel Restivo, seconda coppia favorita, piegando in rimonta per 6-7 6-1 6-2 nei quarti Filippo Scala e Giorgio Negroni, n. 10 del seeding, e staccando il pass per il match clou con il periodico 6-3 inflitto a Marco Cassetta e Daniele Cattaneo, sesta forza del torneo, bravi ad eliminare in apertura di giornata per 6-0 7-6 Luca Mezzetti e Alessandro Tinti, vincitori della prima tappa del circuito Slam e terzi favoriti del torneo. E’ stata avvincente la sfida scudetto, iniziata nel segno di Bruno-Restivo, ma poi Capitani-Cremona hanno alzato il loro rendimento (la fase finale del secondo set e il terzo come livello di gioco avevano poco da invidiare a un torneo internazionale) finendo per imporsi con lo score di 2-6 6-2 6-4.

Simone Cremona, Giulia Sussarello, Marcelo Capitani e Carolina Orsi – Foto Giampiero Sposito

Ancora più faticoso è stato il compito della prima testa di serie del ‘Cuadro’ femminile, visto che Giulia Sussarello e Carolina Orsi sono state costrette al terzo set in tutti i tre incontri disputati: dopo l’affermazione per 4-6 6-3 6-2 nei confronti di Francesca Campigotto e Martina Parmigiani, nona testa di serie, in una semifinale appassionante sono state messe alle corde da Roberta Vinci (finalista agli US Open contro l’amica Flavia Pennetta proprio sei anni fa in questi giorni e arrivata sulla settima poltrona mondiale in singolare oltre che sul trono in doppio), alla prima partecipazione alla rassegna tricolore, ed Erika Zanchetta, quinta testa di serie: 6-4 2-6 6-2 lo score con l’atleta comasca a salire in cattedra nelle fasi chiave dell’incontro con alcuni colpi da applausi.

Più fresche alla finale sono arrivate Chiara Pappacena e Giorgia Marchetti, numero 2 del tabellone, che nei quarti si sono sbarazzate con un doppio 61 di Benedetta Sobrero-Martina Pugliesi, settima testa di serie, e poi in semifinale hanno sconfitto 6-3 6-3 le altre azzurre Valentina Tommasi ed Emily Stellato, terze favorite del tabellone. Eppure nella sfida per il titolo, che vedeva una di fronte all’altra le ex “sorelle d’Italia” (scudettate insieme nelle ultime tre edizioni), Sussarello e Orsi sono venute fuori in modo imperioso alla distanza, chiudendo per 6-3 3-6 6-0. Un successo che vale una straordinaria cinquina vincente tricolore a Riccione per la giocatrice lombarda, a segno nel 2017 con Sara D’Ambrogio.

Carolina Orsi e Giulia Sussarello – Foto Giampiero Sposito

Risultati

Finale maschile: (1) Marcelo Capitani-Simone Cremona b. (2) Michele Bruno-Juan Manuel Restivo 2-6 6-2 6-4.

Semifinali maschili: (1) Marcelo Capitani-Simone Cremona b. (5) Riccardo Sinicropi-Lorenzo Di Giovanni 7-5 6-3, (2) Michele Bruno-Juan Manuel Restivo b. (6) Marco Cassetta-Daniele Cattaneo 6-3 6-3.

Finale femminile: (1)Giulia Sussarello-Carolina Orsi b. (2) Chiara Pappacena-Giorgia Marchetti 6-3 3-6 6-0.

Semifinali femminili: (1)Giulia Sussarello-Carolina Orsi b. (5) Roberta Vinci-Erika Zanchetta 6-4 2-6 6-2, (2) Chiara Pappacena-Giorgia Marchetti b. (3) Valentina Tommasi-Emily Stellato 6-3 6-3.