www.tennis-time.it - sinner

Cosa mettono a tavola i tennisti famosi

Che ognuno abbia le sue abitudini si vede anche a tavola. C’è chi è vegetariano, chi segue una dieta mediterranea, chi vive di fish&chips, chi toglie il glutine. Ci sono atleti e tennisti che seguono una dieta rigorosa per patologie mediche, chi per obiettivi atletici, chi per convinzioni animaliste, comunque sia sono tanti i modi per approcciarsi al cibo anche tra le tenniste e i tennisti più famosi.
Emblematico e spesso tirato in ballo è l’abitudine a non introdurre glutine, senza avere alcuna patologia come la celiachia, di Novak Djokovic. Djokovic inoltre non mangia latticini, consuma invece cibi integrali, verdura, frutta, noci, semi, pesce e carni magre. Inoltre, è un sostenitore della dieta alcalina, che promuove un pH equilibrato nel corpo per migliorare le prestazioni atletiche e la salute generale.
In generale i tennisti seguono diete ben bilanciate per supportare le loro prestazioni atletiche, si concentrano su cibi che forniscono energia, aiutano nella riparazione muscolare e favoriscono la salute generale.

Ecco alcuni alimenti comuni di queste diete: carboidrati complessi come pasta integrale, riso integrale, pane integrale, patate dolci e cereali integra, i carboidrati forniscono energia a lungo termine, essenziale per le prestazioni atletiche; proteine magre come pollo, tacchino, pesce, uova, latticini a basso contenuto di grassi e tofu, le proteine sono fondamentali per la riparazione e la crescita muscolare; frutta e verdura che forniscono vitamine, minerali e antiossidanti essenziali per la salute generale e il recupero muscolare; grassi sani come avocado, noci, semi e oli vegetali, forniscono energia concentrata e supportano la salute cardiovascolare. L‘idratazione è fondamentale in tutte le diete, acqua a volontà dunque, ma molti tennisti bevono anche bevande sportive per reintegrare elettroliti persi durante il gioco.

Qualche dieta

Tra i grandi del mondo del tennis possiamo ricordare che Serena Williams era nota per avere una dieta vegana a base di alimenti integrali: verdure a foglia verde, frutta, cereali integrali, legumi, noci e semi per ottenere i nutrienti necessari. Venus Williams non è completamente vegana come sua sorella ma ha adottato una dieta a base di piante per affrontare la sindrome di Sjögren, una malattia autoimmune di cui soffre. La sua dieta include molte verdure, frutta, cereali integrali e proteine vegetali come tofu e legumi.
Si sta seguendo in questi mesi con attenzione Rafael Nadal che potrebbe lasciare il tennis a fine anno, ebbene il campione maiorchino segue una dieta mediterranea, che si concentra su alimenti freschi e non processati come frutta, verdura, pesce, frutta secca, legumi e olio d’oliva. Una dieta ricca di antiossidanti e grassi sani, nota per i suoi benefici per la salute cardiovascolare e l’energia sostenuta.

I cocktail dedicati al tennis

L’Hotel de la Ville celebra la stagione romana dedicata al tennis attraverso “Match Point”, cocktail list ispirata ai più celebri cocktail serviti sugli spalti dei tornei internazionali, gli Slam. Quattro come le superfici da gioco – cemento, terra battuta, sintetica ed erba. Eccoveli serviti: Whiskey Smasch – Wild Turkey whiskey di segale, essenza di limone, sciroppo d’acero, foglie di menta per il cocktail che richiama il colpo d’attacco dall’alto; Pinl Lob – Bulldog gin, essenza di limone, acqua di rose, soda al pompelmo rosa per richiamare il pallonetto, dal basso; Pimms’s Volèe – Pimm’s N°1, maraschino, lime, assenzio, soda all’ananas tostato per uno dei massimi gesti tecnici dello sport, la demi-volée; Spicy backhand – Pisco, miele, essenza di lime, friggitello, magic bitters per celebrare la rarità e perfezione del rovescio.

Jannik Sinner

Lo sappiamo il tennista italiano ha sempre dichiarato di amare il gusto delle carote, una passione che ha dato vita ad un gruppo di fan entusiasti che si autodefiniscono i “Carota Boys”. Daltronde le carote sono ricche di betacarotene, che il corpo converte in vitamina A, favorendo la salute della vista e della pelle; sono una fonte di fibre, antiossidanti e vitamine come la C, che contribuiscono alla salute del sistema immunitario e alla digestione. Ma non solo carote, Jannik non disdegna di concedersi qualche fish & chips, che fornisce proteine magre e acidi grassi omega-3. Ma la sua passione rimangono i dolci.
Un omaggio a Jannik dal mondo gastronomico arriva da Davide Oldani, chef stellato che ha creato “La carota sulla torta”, nenache a dirlo a base di carota, mandorla e profumo di caffè.

Infine parliamo della pasta, amata dai tennisti di tutto il mondo, condita nelle più svariate maniere, ma sempre pasta, e proprio Jannik e in passato Roger Federer, si sono fatti testimonial di due diverse e rinomate aziende italiane produttrici di pasta ed esportatrici in tuto il mondo.