Visita il Canale YouTube di Tennis-Time  |  icona fb  |  icona twitter  |  icona google plus

Stampa

IL REAL TENNIS

Posted in Le altre racchette

La traduzione italiana per “real tennis” è pallacorda, il che ci rimanda al passato in un tuffo. Pallacorda (la palla doveva essere lanciata con un mano al di là della corda della metà campo dell'avversario), gioco antesignano del tennis, o il Giuramento della pallacorda durante la rivoluzione francese. Qui invece si parla del presente perché il real tennis esiste anche se è un gioco decisamente per pochi, infatti in tutto il mondo ci sono meno di cinquanta campi per giocarlo e meno di novemila praticanti.

Questo sport in sostanza è un mix tra tennis e squash: il campo è indoor, una rete separa le metà campo avversarie ed è circondato su tre lati da pareti inclinate. La palla, che è ricoperta di feltro cucita a mano e internamente è di sughero, può rimbalzare sui muri attorno al campo (un po' come il paddle). Il punteggio è lo stesso del tennis, e si devono portare a casa, a seconda del torneo, due set su tre o tre set su cinque. Le racchette di legno del real tennis, che in inglese si chiama lawn tennis, cioè tennis da prato, sono più pesanti di quelle del tennis moderno, ma molto simili a quelle in uso fino agli anni ottanta. In passato il “real tennis” è stato a lungo uno sport molto popolare sia nel Regno Unito che in Italia e in Francia, giocato un po' da tutti, di tutti i ceti sociali e di tutti i sessi. C'è chi ne fa risalire la nascita addirittura all'evoluzione di un gioco diffuso tra Greci e Romani che prevedeva una palla lanciata a mano contro le mura delle città. Prima si giocava a mani nude, poi con un guanto di pelle a cui poi si aggiunsero delle corde ed infine il guanto si trasformò in racchetta con il manico lungo come un avambraccio. Il nome deriva da “tenez” ovvero “prendi”, che veniva urlato dal battitore al ricevitore prima di lanciare la palla. La parola francese venne poi storpiata dagli inglesi in tennis. Dopo il 1874, anno della nascita ufficiale del tennis moderno, con brevetto del maggiore inglese Walter Clopton Wingfield, il real tennis fu lentamente abbandonato. Oggi ci sono campi solo in Inghilterra, in Francia, Australia e negli Stati Uniti. L'australiano Robert Fahey è il più importante giocatore di questo sport, detiene dal 1994 al 2018 il titolo di campione del mondo (ad eccezione del 2016 dove lo perse in finale contro l'americano Camden Rivice). La moglie, Claire Fahey è campionessa del mondo del 2015 e 2017. Come per il tennis esiste un circuito di tornei, i più importanti sono quelli del Grande Slam: Australian Open, Us Open, Open di Francia, British Open. Nel 1994 Chris Ronaldson e nel 2000-2001 e 2008 Robert Fahey hanno ottenuto il Grande Slam, e nel femminile per due volte Charlotte Cornwallis. Vedi anche realtennissociety.org.



 

 

{youtube}gO7HzfuJI1s{/youtube}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti le modalità d'uso.| Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI