Visita il Canale YouTube di Tennis-Time  |  icona fb  |  icona twitter  |  icona google plus

Stampa

BASSANO CAMPIONE D'ITALIA

Posted in News_Vicenza

Bassano in cima alla vetta del campionati a squadre d'Italia. La squadra più forte del 2013. Vincendo lo scudetto della serie A1 maschile la ST Bassano ha coronato un sogno che dura dal 1999, da quando la società iniziò a vincere il campionato di serie C. Sfiorato il titolo qualche stagione fa, quest'anno al Palasport di Rovereto non ha consentito repliche stravincendo la finalissima con il Circolo Canottieri Aniene, come dice lo stesso punteggio. Quattro a zero, per la prima volta una finale nazionale è stata vinta mettendo in campo solo i singolari. Una vittoria fatta sicuramente dai grandi nomi della squadra, Andreas Seppi e Paolo Lorenzi in primis, ma che è la vittoria di una squadra che conta del lavoro di ottimi atleti e di un gruppo che gravita attorno, dai dirigenti ai supporter, che ci hanno sempre creduto e non hanno mai lasciati soli i loro pupilli.

Nel dettaglio degli incontri, nel primo singolare Marco Crugnola batte con un doppio 6-4 Vincenzo Santopadre. Un match equilibrato in cui il trentenne varesino è stato più lucido rispetto al rivale, storico portacolori del circolo romano con i suoi 42 anni. Molto combattuto il secondo singolare con in campo i numeri uno delle due squadre, Andreas Seppi e Potito Starace. Vittoria per l’altoatesino, numero 24 della classifica mondiale, in tre set 5-7 7-6(4) 6-3, dopo oltre due ore di gioco. Un match caratterizzato da appena due break: uno in favore di Starace nel primo e l’altro per Seppi nel terzo. Nella partita decisiva a fare la differenza è stato il servizio, più efficace quello di Andreas. Terzo punto portato a casa dai veneti è stato quello dell’olandese Jesse Huta Galung (ex numero 95 del ranking mondiale) che supera in due set Simone Vagnozzi con il punteggio di 7-6(5) 6-3. L'ultimo e decisivo punto lo ha conquistato Paolo Lorenzi, che ha sconfitto Flavio Cipolla 6-1 6-7(5) 7-6(3). Un match a senso unico fino al 6-1 4-1 per il senese, reduce da un problema alla spalla. A quel punto c’è stata la reazione del tennista romano che si è aggiudicato al tie break la seconda partita e nella terza è andato avanti di un break. Ma per Lorenzi, da molte stagioni di casa a Bassano, mollare non era in programma, e così per chiudere i conti ha vinto lottando come un leone e concludendo al tie break del terzo, regalando un sogno al pubblico accorso a tifare i colori veneti.


 

 

{youtube}gO7HzfuJI1s{/youtube}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti le modalità d'uso.| Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI