Visita il Canale YouTube di Tennis-Time  |  icona fb  |  icona twitter  |  icona google plus

Stampa

ITALIANI IN LUCE A MESTRE

Posted in News_Venezia

I giovani italiani sono i grandi protagonisti del XII Venice Challenge in corso al Tc Mestre. In una giornata caratterizzata dagli ottavi di finale del singolare, si è registrato un poker azzurro. Nel derby con il beniamino di casa Matteo Viola, il numero 1 del seeding mestrino Paolo Lorenzi, ha chiuso in due set un match comunque equilibrato (7-5 6-4).

Poi largo ai ragazzi emergenti: Thomas Fabbiano ha ridimensionato lo sloveno Janez Semrajc (6-4 6-0), e stessa sorte è toccata all’argentino Juan Ignacio Londero contro un Marco Cecchinato davvero concreto e vittorioso 6-1 6-4. Capolavoro infine di Andrea Arnaboldi contro Marco Trungelliti in arrivo dalle qualificazioni. L’ennesimo argentino sbarcato agli ottavi si è però dovuto inchinare 6-1 6-0. Saluta invece il torneo Alessandro Giannessi, sconfitto da Pablo Cuevas. L’Uruguaiano ha chiuso 6-0 6-4 rilanciandosi in grande stile verso i quarti di finale in programma domani dalle 13.30. Passo avanti anche per lo spagnolo Daniel Gimeno Traver, testa di serie numero 2, che cede un set al brasiliano Rogerio Dutra Silva ma la spunta 6-3 3-6 6-0. Passano il turno anche i due argentini Facundo Bagnis e soprattutto Andrea Collarini. Quest’ultimo elimina Filippo Volandri, numero 3 del tabellone, dopo una battaglia durata oltre due ore conclusa 6-4 3-6 6-4. Per quanto concerne il tabellone di doppio, tutto come da pronostico per le prime due teste di serie impegnate nei quarti di finale. Horacio Zeballos e Pablo Cuevas hanno vinto 7-5 6-3 contro Matteo Viola e Alessandro Motti, mentre Potito Starace e Daniele Bracciali hanno faticato parecchio per avere la meglio sugli argentini Juan Ignacio Londero e Andrea Molteni 6-4 3-6 14-12.

 

 

 

{youtube}gO7HzfuJI1s{/youtube}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti le modalità d'uso.| Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI