Visita il Canale YouTube di Tennis-Time  |  icona fb  |  icona twitter  |  icona google plus

Stampa

MARIO RADIC ESPUGNA FISTERRE

Posted in News_Belluno

Coppa e wild card per il Challenger in programma a Cortina quest'estate. Vale doppio la vittoria di Mario Radic al seconda categoria del CT Belluno. Gli ci sono voluti tre set, e quasi tre ore di gioco, per battere Francesco Salviato (2.3, Bassano), che nel terzo set conduceva 5-2. E' stato allora che Radic ha capito che per vincere doveva cambiare strategia.

Ha accorciato gli scambi impedendo a Salviato di picchiare da fondo, ha conquistato la rete e chiuso al volo moltissimi punti. Dal 2-5 ha messo in fila cinque game consecutivi, che gli sono valsi il 7-5 e la vittoria finale. Il risultato è stato di 6-4 4-6 7-5, frutto di un primo set molto equilibrato, in cui Radic ha saputo gestire meglio dell'avversario i punti importanti, e di un secondo in cui Salviato ha sbagliato pochissimo. Del terzo si è detto: il vicentino, che in semifinale aveva eliminato la seconda testa di serie Andrea Fava al termine di una battaglia durata tre set, ha iniziato forte, portandosi sul 5-2 con un gioco vario e profondo. Ma quando Radic ha cambiato tattica, non è più riuscito a imporsi. Ora per Radic si aprono le porte del Challenger di Cortina: vincendo a Fisterre si è messo in tasca la wild card. Hanno giocato un buon torneo Marco Bergagnin (Plebiscito), che da 2.6 ha battuto due 2.4, Pecoraro e Longo, prima di trovare disco rosso contro Radic in semifinale. Bergagnin comunque se l'è giocata, perdendo 6-4 7-5. Buono anche il torneo di Giovanni David (3.3, Alpago), che si è qualificato per il tabellone finale, battendo il 3.1 Gianni Longi, e ha poi perso al primo turno contro il 2.7 Alberto De Meo ma giocando tre set.

 

 

{youtube}gO7HzfuJI1s{/youtube}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti le modalità d'uso.| Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI