Visita il Canale YouTube di Tennis-Time  |  icona fb  |  icona twitter  |  icona google plus

Stampa

CONCLUSO IL NONO CITTA' DI ESTE

Posted in Comunicati Stampa

torneo tennis este

 

COMUNICATO STAMPA 23 AGOSTO 2014

 

CONCLUSO IL TORNEO “CITTA' DI ESTE”:

VINCE IL BOSNIACO TOMISLAV BRKIC

 

Si è conclusa la nona edizione del “Città di Este – Trofeo Alef Group”, torneo internazionale maschile, inserito nel calendario del circuito Men's Future da 15.000 dollari + h. Il titolo del 2014 è andato al bosniaco Tomislav Brkic che in finale ha vinto su Francesco Picco 6-2 7-6(8). Al primo classificato vanno i 34 punti Atp e un assegno di 2.160 dollari.

Primo set abbastanza facile per Brkic, il bosniaco è in fiducia e viene da una striscia positiva di nove incontri nel singolare tra torneo di Appiano e quello di Este, e l'unico set perso finora è stato quello con Walter Trusendi. Ma Picco non ha nessuna voglia di lasciar perdere la sua occasione in una settimana da incorniciare per lui. Nella seconda frazione di gioco equilibrio perfetto in campo fino al 6 pari. Il tie break ha deciso tutto. In un'ora e 27 minuti Brkic vince aggiudicandosi per 8 punti a 6 il tie break.

FRANCESCO PICCO 23 anni, italiano (di Genova), numero 554 del mondo. Quest'anno ha conquistato le semifinali al torneo di Innsbruck e a Pontedera, sempre in tornei Future. A Este è arrivato in semifinale battendo Andrea Grazioso 6-2 6-2, Lorenzo Giustino 6-4 6-4, Yannik Reuter 6-0 4-0 ret., e in semifinale Tristan Lamasine 6-2 4-6 6-4.

TOMISLAV BRKIC, 24 ani, bosniaco, 352 del mondo. Quest'anno ha vinto sia il singolo che il doppio al torneo di Appiano e un Future in Turchia. A Este ha battuto Gerard Granolers Pujol 6-0 6-1, Salvatore Caruso 6-4 6-2, Daniel Munoz De La Nava 6-3 5-2 ret., e in semifinale Walter Trusendi 6-0 3-6 6-1.

Spettacolare la finale del doppio vinta dalla coppia italiana formata da Walter Trusendi e Francesco Picco che hanno vinto in due set 6-4 7-6(8) contro l'italiano Lorenzo Giustino e il portoghese Frederico Gil. Per Picco e Trusendi una settimana davvero positiva sia nel singolare che nel doppio. Soddisfatti comunque anche i finalisti, Giustino al rientro dopo un infortunio, e anche Gil sta riprendendo a giocare dopo una fase di stop, lui che è stato alla 62° posizione mondiale (nel 2011).

E' stata una settimana bellissima con una buona partecipazione di pubblico. – ha detto il Presidente del Tennis club Este Fabio Morra – Siamo arrivati al nono anno, un traguardo davvero notevole, e per questo ringraziamo gli sponsor che rendono possibile questa manifestazione, ma anche l'amministrazione comunale e tutti quelli che ci hanno supportato in modi diversi. Il torneo speriamo che sia fonte di ispirazione per coloro che si vogliono avvicinarsi a questo sport. Possono farlo anche attraverso la Sat, che da noi ripartirà il primo settembre assieme ai centri estivi. Quest'anno dal punto di vista strutturale siamo stati supportati dal nuovo ristorante, i lavori ultimati hanno prodotto un comfort migliore per i giocatori e per i visitatori. Assieme alla palestra per la preparazione atletica hanno reso il nostro club completo di ogni servizio. Tornando al torneo giocato, estremamente interessante è stata la partecipazione dei giovani italiani Matteo Donati, Antonio Massara, Salvatore Caruso e Pietro Licciardi che ci fanno ben sperare per il ricambio generazionale del tennis italiano. E' stato bello vedere poi due italiani nelle semifinali. Alcune sorprese iniziali hanno sconvolto gli equilibri del tabellone, ma il livello di gioco di questi outsider ha colmato le perdite. Vorrei augurare al vincitore di quest'anno di fare lo stesso percorso che ha fatto Dominic Thiem che arrivò qui da noi un anno fa 215 del mondo e ora è il numero 44”.

Le fasi della finale sono state riprese da Supertennis e verranno mandate in onda, assieme alle interviste del dopo gara e al commento sul torneo, nel programma “Sottorete – La Voce delle Regioni”.

Un po' di numeri del torneo

 

Numero di spettatori 500 al giorno;

giornata con più affluenza sono piaciuti i match in notturna;

numero di tubi di palline usate 238;

numero di palline usate 950;

numero di persone dello staff venticinque;

numero set giocati nel doppio 28 + 4 super tie break, nel tabellone principale del singolare 69, nel tabellone di qualificazione 51;

il match più lungo quello vinto dall'olandese Wesley Koolhof al primo turno del tabellone principale con il giovane Antonio Massara 4-6 6-3 7-5;

numero acque consumate circa 3.000;

numero nazioni di provenienza dei giocatori 10;

nazioni di provenienza dei giocatori nel singolare Italia (51), Spagna (3), Bosnia Erzegovina (2), Francia (2), Olanda (1), Belgio (1), Portogallo (1), Argentina (1), Repubblica Ceca (1), Principato di Monaco (1),

supervisor del torneo Roberto Ranieri;

arbitro della finale nel singolare e nel doppio Stefano Sacchi;

direttore torneo Fabio Morra.

 

Ufficio stampa - per informazioni vai al modulo contatti

 

 

{youtube}gO7HzfuJI1s{/youtube}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione ne accetti le modalità d'uso.| Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI